sfidanti verstappen 2024
Con l'inizio della stagione di Formula 1 2024, individuiamo chi sono i possibili sfidanti dell'attuale campione del mondo Max Verstappen.

La nuova stagione di F1 è iniziata e Max Verstappen è ancora il pilota da battere anche se non si possono escludere alcuni possibili sfidanti per il mondiale 2024. Le prestazioni in pista nei primi giorni del GP del Bahrain hanno infatti dato come esito un gruppo che appare più compatto rispetto allo scorso anno. Chi potrebbe dunque impensierire il tre volte campione del mondo?

I possibili sfidanti di Verstappen nel 2024: i due piloti Ferrari

La stagione 2024 di F1 è ormai iniziata e la domanda che tutti si pongono è la seguente: chi potrebbero essere i possibili sfidanti di Verstappen? Il tre volte campione del mondo, a caccia del quarto titolo consecutivo, è infatti ancora il pilota da battere. I test pre-stagionali sono stati solo un assaggio di quanto visto nei primi veritieri giri in pista in Bahrain. Molti danno Verstappen come giustamente favorito, ma c’è da considerare la nuova filosofia della vettura Red Bull che potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Le qualifiche hanno infatti dato come riscontro una gerarchia ben più stretta rispetto al 2023 e qualcuno potrebbe approfittare delle eventuali difficoltà in casa Red Bull.

sfidanti verstappen 2024
Photo Credit: Scuderia Ferrari X

I due piloti Ferrari hanno dimostrato di avere un buon passo gara e, in generale, una monoposto che potrebbe avere grandi potenzialità. Entrambi i piloti della Rossa sono spinti da un forte spirito di rivalsa. Leclerc, per un breve periodo sfidante dell’olandese nella stagione 2022, vuole lasciarsi alle spalle i problemi, gli errori e le sfortune degli anni passati e realizzare finalmente il sogno di vincere con la Ferrari. Il compagno di squadra Sainz vuole invece dimostrare, nel suo ultimo anno con la scuderia di Maranello, tutto il suo talento e, soprattutto, come la decisione di sostituirlo sia stato un errore.

Attenzione a Lewis Hamilton

Da non sottovalutare è il pilota più vincente della Formula 1, Lewis Hamilton, protagonista assoluto delle ultime notizie che hanno travolto paddock e appassionati. Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison, ha infatti parlato dei risultati positivi riscontrati nei test, sottolineando una monoposto che risponde bene alle modifiche e rispecchia i dati raccolti con il simulatore. Il passo gara, secondo Allison, sarebbe anche superiore a quello di Ferrari. Le prove libere in Bahrain hanno infatti confermato il segnale positivo riscontrato da Mercedes; qualcosa è ancora da sistemare, ma Sir Lewis Hamilton, se ne avrà l’opportunità, non mancherà all’appuntamento.

test bahrain hamilton
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

Il sette volte campione del mondo, che correrà con la sua Freccia d’Argento per l’ultimo anno, ha sicuramente il desiderio di concludere la sua lunga e vincente storia con la scuderia che lo ha portato al successo. Inoltre, l’obiettivo di vincere l’ottavo titolo è ancora vivo per il pilota britannico, risultato che rimarginerebbe la ferita ancora aperta di Abu Dhabi 2021. Nonostante il feeling positivo delle due possibili scuderie sfidanti, Red Bull sembra ancora un passo avanti rispetto agli altri e il suo gioiello, Verstappen, incute ancora paura a tutta la griglia.

I possibili sfidanti di Verstappen: gli “outsiders”

Due ulteriori scuderie, in positivo e in negativo, sono state protagoniste della scorsa stagione di Formula 1. L’Aston Martin, con l’evergreen Alonso, ci ha regalato bellissimi podi nella prima parte di campionato, assicurandosi il titolo di seconda potenza nel mondiale. Nella seconda parte, però, la scuderia del magnate Stroll non è stata in grado di sviluppare la propria monoposto, rimanendo indietro rispetto agli altri. Narrativa completamente opposta è stata quella di McLaren, rimasta nelle retrovie fino a metà stagione per poi sorprendere i propri competitors con una monoposto molto veloce.

Stella Aston Martin
Photo Credit: McLaren X

La rapida ripresa, anche grazie ad una line-up di piloti giovani, ma solidi, ha permesso alla scuderia di Zak Brown di conquistare il quarto posto nel mondiale Costruttori. Nei test di quest’anno, Alonso si è mantenuto molto cauto con le dichiarazioni; lo stesso spagnolo è stato però di tutt’altro avviso al termine delle prime qualifiche. Al contrario, Lando Norris ha immediatamente messo in chiaro come la propria scuderia sia indietro rispetto a Ferrari e Mercedes, ma che sia partita con il piede giusto rispetto all’anno scorso. Ora non ci resta che aspettare lo spegnimento delle luci del Gran Premio del Bahrain che si terrà nel pomeriggio italiano di sabato 2 marzo.

LEGGI: “La classifica al termine delle qualifiche del GP del Bahrain”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🖥 Google News, per rimanere aggiornato sulle news direttamente dal tuo discovery.

Alessandra Mottadelli

About Post Author