Cardile SF-24
Prima del GP d'Australia, il direttore tecnico del telaio, Enrico Cardile, parla a Motorsport.com della SF-24 e di cosa possiamo aspettarci.

Enrico Cardile ha parlato approfonditamente della nuova Ferrari SF-24, dopo averla potuta valutare per due gare dopo l’inizio del campionato di Formula 1. Durante un’intervista rilasciata per Motorsport.com, il direttore tecnico del telaio e dell’aerodinamica di casa Ferrari parla delle certezze e dei dubbi sulla neonata di Maranello e, mentre ci dirigiamo verso la terza tappa dal mondiale, la nuova monoposto rossa sta già mostrando i suoi attributi. Enrico Cardile si ritiene soddisfatto perché il team ha raggiunto gli obiettivi prefissati, ma sa che c’è ancora tanto lavoro da fare per arrivare ai livelli della RB20.

La valutazione sulla base delle prime gare

Il GP del Bahrain e il GP dell’Arabia Saudita sono stati un buon palco scenico per Ferrari, che ha portato a casa due podi. La vettura sta dimostrando di essere su un altro livello rispetto alla scorsa stagione, ma non abbastanza da raggiungere Max Verstappen. L’efficienza della monoposto è stata migliorata grazie alle modifiche apportate alle pance e l‘aerodinamica e la stabilità sono state ottimizzate. Nonostante il distacco da Red Bull sia stato dimezzato, ci sono ancora difficoltà nella gestione delle gomme e nel bilanciamento. A Sakhir la SF-24 si è rivelata una macchina stabile e facile da guidare, garantendo a Sainz il terzo posto. A Jeddah abbiamo visto una mancanza di velocità massima e una strategia poco coraggiosa, che però non hanno impedito a Leclerc di arrivare sul podio e fare il giro veloce a fine gara.

Cardile SF-24
Photo Credit: Formula 1 X

Come rilasciato a Motorsport.com Italia, il direttore tecnico del telaio parla così della SF-24 nelle due ultime gare: “Con i due piazzamenti sul podio, possiamo dirci soddisfatti del gradiente di miglioramento che la SF-24 mostra in confronto alla monoposto precedente. Sia i test che le prime gare ci hanno fornito delle conferme positive rispetto al percorso di sviluppo che avevamo delineato l’anno scorso. Ovviamente non possiamo dirci soddisfatti dei due terzi posti: la Red Bull è ancora più veloce di noi, e sebbene la nostra performance sia stata finora migliore di quella degli altri team di vertice, questo non ci basta ancora. C’è ancora molto da lavorare”.

Enrico Cardile: i margini di sviluppo della SF-24

La rossa è sempre stata competitiva a Melbourne, quindi c’è fiducia in un circuito che potrebbe essere decisamente più adatto per la scuderia di Maranello. Ancora prima del terzo appuntamento in Australia, Ferrari si è già confermata seconda forza dopo Red Bull, al contrario di quanto accadeva l’anno scorso allo stesso punto del mondiale. Questo sarà un campionato di transizione per il Cavallino, che parte da una base solida e sarà in continuo aggiornamento.

Cardile SF-24
Photo Credit: Scuderia Ferrari X

Alla domanda sui futuri margini di sviluppo della vettura, Cardile parla così della SF-24: “I primi eventi ci hanno confermato una buona correlazione dei nostri strumenti di simulazione, il che è senz’altro positivo. Non abbiamo avuto sorprese, insomma: le limitazioni che avevamo riscontrato in fabbrica durante l’inverno sono state confermate dalla pista. Oggi possiamo dire di avere un quadro piuttosto chiaro delle debolezze della vettura, a partire dalla gestione delle gomme e dal bilanciamento. La Formula 1 si basa sul miglioramento continuo e sulla pianificazione: i primi eventi hanno confermato qual è la direzione di sviluppo da perseguire, e anche le priorità che ci eravamo dati. Quindi il focus in azienda è di trovare velocemente prestazione in galleria e lavorare sodo per portare quanto prima gli aggiornamenti in pista, sfruttando, nel frattempo, tutto il potenziale che la nostra vettura può avere. L’anno scorso ci ha mostrato come i valori in campo possano cambiare, in entrambe le direzioni. Noi stessi siamo partiti come quarta forza, poi abbiamo recuperato e abbiamo terminato il campionato lottando per la seconda posizione. Quindi per i prossimi mesi il nostro unico obiettivo è recuperare terreno nei confronti di chi al momento occupa le prime posizioni

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🖥 Google News, per rimanere aggiornato sulle news direttamente dal tuo discovery.

Katia Albergo

About Post Author