9 Febbraio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Max Verstappen contro gli organizzatori della 24 Ore di Le Mans virtuale: “Sono dei pagliacci” [VIDEO]

Verstappen 24 ore di le mans
Max Verstappen ha definito dei pagliacci gli organizzatori della 24 Ore di Le Mans Virtuale dopo che ha dovuto abbandonare il gioco.

Max Verstappen ha dato voce alla sua frustrazione dopo esser stato costretto al ritiro dalla 24 Ore di Le Mans virtuale per motivi di connessione. Si è scagliato contro gli organizzatori dell’evento definendoli dei pagliacci.

Verstappen contro gli organizzatori della 24 Ore di Le Mans

Neanche se ti chiami Max Verstappen ed hai uno dei migliori computer in circolazione per la sim racing puoi scappare ai problemi di connessione. Dopo ben 5 mesi di preparazione, il campione del mondo di Formula 1 ha partecipato alla 24 Ore di Le Mans virtuale con Jeffrey Rietveld, Luke Browning e Diogo Pinto. Fin dall’inizio i quattro erano primi con la vettura del Team Redline, che aveva oltre un minuto di distacco dalla seconda. Però, per problemi di connessione, sono finiti in 17esima posizione. Data la quasi impossibilità di rimonta, Verstappen ha deciso di abbandonare la gara quando mancavano ancora 6 ore alla fine. Visibilmente frustrato, si è scagliato contro gli organizzatori dell’evento.

“La mia non è sfortuna, è solo la loro incompetenza. È la quarta volta che partecipo ad un loro evento e vengo espulso. È l’ultima volta, non ha minimamente senso. Mi preparo per cinque mesi per vincere, sono in testa al campionato e cosa succede? Non riescono a gestire nemmeno il loro stesso gioco. È uno scherzo. Non possono definirlo evento questo. È una pagliacciata. Loro sono dei pagliacci. – Max Verstappen

Verstappen 24 ore di le mans
Photo Credit: Red Bull Content Pool

Già al via dell’evento, la gara era stata interrotta per una possibile violazione di sicurezza del server. Al momento della ripresa, invece di ripartire con le stesse condizioni dell’inizio, ovvero sul bagnato, hanno preferito l’asciutto. Anche per questo Verstappen si è infastidito continuando il duro sfogo, ironizzando anche sull’accaduto. Non contento, ha deciso di scrivere un messaggio sul server Discord dell’evento, definendo l’accaduto una disgrazia per la comunità del sim raging, per i brand sponsor e piloti coinvolti. Quello che è successo non promette nulla di buono per il futuro. Infatti Rfactor è un videogioco sotto il publisher della Motorsport Games, il quale si occuperà prossimamente anche del gioco ufficiale del WEC e della Indycar.

“Se andassi al casinò di Las Vegas avrei più possibilità di vincere questa pagliacciata di gioco. È stato un disastro. Questa organizzazione dovrebbe pensare veramente a come gestirlo in futuro, ma io non ci sarò. Farò spazio sul PC e lo disinstallerò per sempre. Fatelo anche voi, vi prego”. – Max Verstappen

LEGGI: “Verstappen preoccupato per il 2023 della Red Bull”

SEGUICI SU:
📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Mara Giangregorio 

About Post Author