28 Gennaio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Ciabatti su Bagnaia: “Numero 1 segnale chiaro, per l’azienda sarebbe fantastico”

Paolo Ciabatti dice la sua sulla scelta da parte di Bagnaia di mettere o meno il numero 1 sul cupolino della sua Ducati GP23

Paolo Ciabatti torna a parlare dell’argomento che sta tenendo banco nelle ultime ore, ovvero la decisione o meno di apporre il numero 1 sul cupolino da parte di Bagnaia. Per il direttore sportivo Ducati sarebbe per l’azienda un vanto.

Le parole di Ciabatti su Bagnaia

Dopo il commento di Giacomo Agostini, arrivano anche le parole di Paolo Ciabatti sulla questione numero di Francesco Bagnaia per il 2023. La tendenza dei piloti campioni del mondo negli ultimi anni è quella di non cambiare il proprio numero sul cupolino, anche per una questione di marketing. Il direttore sportivo Ducati ha detto la sua a riguardo in un’intervista ai colleghi di Speedweek.com

“Il numero 1 è sicuramente importante perché manda un segnale chiaro. Il numero 1 è del campione del mondo. Dal punto di vista dell’azienda, sarebbe fantastico se i nostri piloti scegliessero il numero 1. D’altra parte, capiamo anche che c’è un po’ di superstizione e il fatto che i piloti oggigiorno costruiscano la loro immagine e il loro merchandising attorno al loro numero”

Ciabatti ha comunque affermato e confermato di come la scelta sia assolutamente in mano del pilota italiano che nel cambio di ogni categoria si è trovato a dover cambiare il numero, passando dal 21 in Moto3, il 42 in Moto2 e il 63 in classe regina.

Come ha detto Pecco, penso davvero che il numero 1 gli piaccia perché è un’affermazione forte, sia per il pilota sia per il produttore. D’altra parte, è una decisione difficile rinunciare a un numero che ti ha portato felicità. Ha cambiato numero qualche volta però, dal 21 al 42 al 63. Ha vinto il titolo Moto2 con il 42 e il titolo MotoGP di quest’anno con il 63. Forse questo potrebbe aiutarlo un po’ nella sua decisione. Alla fine, però, lasciamo questa decisione nelle mani del pilota. Perché è importante che possa rilassarsi e guidare con il numero di partenza che lo rappresenta meglio

La decisione ora è in mano a “Pecco” che ha sfoggiato il numero 1 sulla moto con cui ha corso la 100 Km dei Campioni corsa al Ranch di Valentino Rossi nelle scorse settimane.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
Simone Massari

About Post Author