28 Gennaio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

René Arnoux: “Non sono mai stato dalla parte di Binotto. Non meritava quel posto in Ferrari”

Binotto Arnoux Ferrari
In un'intervista per la Gazzetta dello Sport, René Arnoux ha commentato l'operato di Binotto nei suoi anni in Ferrari.

La gestione della Ferrari da parte di Binotto ha fatto molto discutere in tutto il mondo del motorsport; tra i tanti, anche René Arnoux ha detto la sua. L’ex pilota del cavallino è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport e ha rilasciato dei commenti al vetriolo riguardo alle ultime vicende della gestione della scuderia. Ecco cosa ha avuto da dire.

LEGGI:Leclerc ammette: “Errore nel GP di Francia mi è costato caro”

Arnoux: “Avrei cacciato Binotto parecchi anni fa. Vasseur? Gestire Alfa e Ferrari è molto diverso”

René Arnoux non si è risparmiato nel commentare l’operato in Ferrari di Mattia Binotto negli ultimi anni. I commenti del francese, rilasciati in un’intervista per la Gazzetta dello Sport, tradiscono una passione ed un affetto per il cavallino che si manifesta in maniera quasi aggressiva. Arnoux ha infatti corso con la Ferrari dal 1983 al 1985 e le è sempre rimasto legato anche dopo la carriera, conclusasi con 7 vittorie in 164 GP disputati. Secondo l’ex pilota, Binotto era da sempre inadatto a guidare una scuderia prestigiosa come la Rossa, ed il suo atteggiamento non era quello di un vincente come Jean Todt. Di seguito riportiamo le parole di Arnoux a riguardo.

Binotto Ferrari Arnoux
Photo Credit: F1.com

Binotto? Gli errori che ha commesso sono imperdonabili. Non sono mai stato dalla sua parte. Uno che dice «andrà meglio l’anno prossimo» non merita quel posto. Io l’avrei già messo fuori parecchi anni fa. È intollerabile un comportamento come il suo quando sei in testa alla più bella squadra del mondo. Jean Todt può piacere o meno, ma non avrebbe mai detto «andrà meglio l’anno prossimo». Vinceva e quando aveva vinto pensava all’anno dopo. Ma di Todt e Dennis ce ne sono pochi“. – René Arnoux

Riguardo a Vasseur, lo conosco poco. Abbiamo visto i risultati che ha fatto con una squadra di media fascia come Alfa Romeo. Ma gestire Alfa e gestire la Ferrari sono cose molto diverse. Ha la competenza necessaria e spero che riesca a tirare sua la squadra sotto l’aspetto della tecnologia e della strategia, senza le quali il Mondiale non lo vinci. Il 2022? Quest’anno il telaio e il motore c’erano, l’affidabilità no. Ma soprattutto, abbiamo sbagliato tante volte le strategie. E in quel campo c’è da fare pulizia. Direi che c’è da buttare tutto. E trovare qualcuno che sia capace“. – René Arnoux

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Camilla Taglietti

About Post Author