Regolamento MotoGP 2027
La FIM e Dorna hanno ufficializzato il nuovo regolamento MotoGP che entrerà in vigore nel 2027. Inizia così la nuova era della MotoGP.

La MotoGP si proietta verso il futuro con il nuovo regolamento, approvato da Dorna e FIM, che entrerà in vigore nel 2027. Il nuovo regolamento mira a rendere la MotoGP più sicura, sostenibile e spettacolare con più sorpassi. La riduzione della cilindrata e dell’aerodinamica sono i punti principali di questo nuovo regolamento.

Regolamento MotoGP 2027 : i cambiamenti sul motore e il carburante

Primo grande cambiamento in questa nuova era MotoGP riguarda la capacità dei motori. Secondo il nuovo regolamento 2027, i propulsori delle MotoGP dovranno essere da 850cc, chiudendo così l’era dei motori da 1000cc iniziata nel 2012. Il fine principale di questo abbassamento di cilindrata è quello di abbassare le velocità di punta delle moto rendendo così lo sport più sicuro e sostenibile. Anche il diametro sarà abbassato, dagli 81 millimetri attuali si arriverà a 75 millimetri. Questo comporterà delle limitazioni in termini di performance. Per migliorare l’efficienza dello sport verrà ridotto anche il numero di motori che ogni pilota avrà a disposizione: dal 2027 saranno sei anziché sette.

A partire dal 2024 la MotoGP utilizza, in tutte le sue classi, un carburante che per almeno il 40% è di origine non fossile. Con il regolamento 2027 la MotoGP correrà con un carburante che sarà sostenibile al 100%. Il combustibile sarà sviluppato in laboratorio utilizzando derivati da rifiuti urbani o biomassa non alimentare. Con il cambio del carburate verrà anche diminuita la capacità del serbatoio di due litri rispetto all’attuale: da 22 litri si arriverà a 20.

Regolamento MotoGP 2027
Photo credit: MotoGP Instagram

Aerodinamica, ride-height e holes hot: cosa cambia

Con il nuovo regolamento MotoGP 2027 i dispositivi ride height e holeshot saranno vietati. Un po’ di tempo fa era stata speculata l’abolizione solo degli abbassatori anteriori, ma ora è stato ufficializzato il completo divieto di utilizzo di tutte queste soluzioni, anche degli holeshot che venivano utilizzati solamente in fase di partenza.

La parte forse più importante di questo nuovo regolamento MotoGP è l’aerodinamica, che dal 2027 sarà più controllata. Obiettivo di questo giro di vite è minimizzare gli effetti negativi di questa. Con l’obiettivo di avere delle gare ancora più combattute e aumentare il numero di sorpassi, il cupolino verrà arretrato di 50 mm e la larghezza della carenatura anteriore subirà un restringimento di 50 mm, dai 600 millimetri attuali nel 2027 la larghezza sarà di 550mm. Queste variazioni ridurranno gli effetti aerodinamici nei rettilinei e nelle zone di frenata.

Regolamento MotoGP 2027
Credit: MotoGP.com

Un altro grande cambiamento riguarda il codone delle moto. L’aerodinamica montata nella parte posteriore della moto dovrà essere soggetta ad omologazione, cosa a cui attualmente non è soggetta. Sarà consentito un aggiornamento a stagione per controllare i costi all’interno dei diversi team.

Dati GPS e concessioni: cosa prevede il regolamento 2027

Rimarrà in vigore il sistema di concessioni introdotto a fine 2023 ma con delle novità tecniche. Nel 2027 tutti i marchi della MotoGP inizieranno la stagione in una fasci chiamata Rank B, per poi essere valutate a metà stagione e determinare l’avanzamento di categoria e l’accesso a più o meno concessioni. Si punta così ad equilibrare il tutto quanto più possibile.

Sempre con il fine di equilibrare la MotoGp, tutti i dati GPS dei piloti saranno messi a disposizione di tutti i team al termine di ogni sessione. L’obiettivo di questa condivisione di dati è quello di dare più possibilità ai team meno performanti di migliorarsi contenendo i costi. Sul tema dei dati si punta anche a mettere a disposizione più dati anche agli appassionati delle due ruote, i quali potranno avere accesso a questi dati proprio come i team e i piloti.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🖥 Google News, per rimanere aggiornato sulle news direttamente dal tuo discovery.

Giulia De Baldo

About Post Author