horner mondiale
In Red Bull sembrano esserci problemi, l'ultimo GP potrebbe esserne la dimostrazione. Horner non è sicuro di vincere anche il mondiale 2024.

L’inizio di questo campionato non è stato uno dei migliori per Red Bull, che, nonostante sia in alto in classifica, sembra avere delle difficoltà rispetto allo scorso anno. Christian Horner ha parlato con i media e ha confessato le sue preoccupazioni e le sue aspettative: il mondiale è ancora tutto da decidere, ma arriveranno piste e momenti migliori per il team.

Le dichiarazioni di Horner sul mondiale 2024

Il GP di Monaco da poco concluso ha portato ulteriori preoccupazioni nella scuderia di Milton Keynes. Tra l’incidente di Sergio Perez e gli errori di Max Verstappen, il team sembra non essere in perfetta forma. Christian Horner sa che gli altri top team, Scuderia Ferrari HP e McLaren, faranno di tutto per avere le prime posizioni in classifica, ma Red Bull è pronta a lottare.

horner mondiale 2024
Photo Credit: Red Bull Content Pool

Credo che la McLaren abbia fatto un grande passo in avanti, mentre quello della Ferrari penso sia stato più sottile. Vedremo come andranno le cose nelle prossime due o tre gare, stiamo entrando nel vivo del campionato. Aspettiamo di vedere quale sarà la situazione tra Montreal, Barcellona, Austria, Silverstone, che sono i prossimi circuiti. Il campionato è una maratona, non uno sprint. Già alla vigilia di Monaco ci aspettavamo che sarebbe stato un fine settimana complicato per noi. Le qualifiche sono state difficili, e ovviamente questo determina fortemente la posizione in gara“.

Secondo Horner, i prossimi circuiti del mondiale saranno più favorevoli per il team. Come sostiene il team principal, le prestazioni negative delle ultime gare non sono legate a problemi nella squadra, ma ai circuiti: “Non diamo nulla per scontato per questo mondiale, ma penso che i prossimi circuiti esalteranno maggiormente i punti di forza della nostra macchina. La nostra vettura ha vinto cinque gare, ha chiuso al secondo posto a Miami e ha vinto due gare sprint. Quindi non è che sia passata improvvisamente dall’essere una buona macchina ad essere una cattiva macchina. È solo che un circuito come Monaco non ha mostrato quali sono i nostri punti di forza. Noi dobbiamo solo capire quali sono i nostri punti deboli e come affrontarli“.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🖥 Google News, per rimanere aggiornato sulle news direttamente dal tuo discovery.

Katia Albergo

About Post Author