9 Febbraio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

De Vries finisce in tribunale

Nyck De Vries tribunale
Nyck de Vries finirà in tribunale a causa di un prestito da parte di un magnate immobiliare per sostenere la sua carriera agonistica junior.

Il pilota AlphaTauri di Formula 1 Nyck de Vries sta affrontando una causa legale intentata da un magnate immobiliare olandese per un prestito di 250.000 euro utilizzato per sostenerlo nella sua carriera agonistica junior in Formula 2.

Nyck De Vries in tribunale per un prestito

Il campione 2019 di Formula 2 De Vries farà il suo debutto a tempo pieno in F1 in questa stagione, insieme a Yuki Tsunoda all’AlphaTauri. Il suo posto permanente nella massima serie è arrivato dopo un’apparizione una tantum di successo per la Williams al Gran Premio d’Italia del 2022 al posto di Alex Albon, affetto da appendicite. I suoi sforzi per assicurarsi un nono posto a Monza sono stati fondamentali per assicurarsi il posto che si è reso disponibile una volta che Pierre Gasly ha deciso di partire per Alpine.

Tuttavia, alla vigilia del suo primo programma di test pre-campionato in F1, De Vries sta affrontando una causa legale da parte di Jeroen Schothorst, la cui società Investand gli ha pagato il prestito di 250.000 euro nel 2018, abbastanza per assicurarsi un posto nel team Prema di Formula 2.

De Vries AlphaTauri Gasly Qualifiche GP Italia De Vries
Photo Credit: Williams Racing

In questa fase del procedimento, il caso giudiziario di Amsterdam non riguarda il prestito, ma se Schothorst ha motivi per recuperare l’intera somma di 250.000 euro attraverso contratti e documenti di De Vries.

I termini dell’accordo includevano il pagamento di un interesse del 3% all’anno e una fetta di eventuali guadagni futuri che De Vries avrebbe realizzato se avesse raggiunto la Formula 1, ha riferito il quotidiano olandese FD. Fondamentalmente, il prestito doveva essere completamente revocato se De Vries non fosse stato un pilota di F1 entro il 2022.

Il campione di Formula E 2020/21 ha successivamente pagato 190.000 euro di interessi a Schothorst, ma riteneva che il prestito sarebbe stato cancellato in base all’accordo poiché non aveva un posto in F1 per la stagione di F1 del ’22.

Schothorst contesta la definizione di “posto in F1” poiché ritiene che De Vries se ne sia assicurato uno nel 2022, il che significa che i termini del prestito iniziale di 250.000 euro sarebbero ancora validi. Crede inoltre che il pilota abbia trattenuto documenti e contratti sui suoi guadagni, anche nell’affare AlphaTauri.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Raffaello Caruso

About Post Author