28 Gennaio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Brad Binder: “Mi piacerebbe avere di nuovo un GP in Sud Africa”

Brad Binder Sud Africa
Il pilota di KTM Brad Binder vorrebbe tornare a correre una GP della MotoGP nel suo Paese di nascita, ovvero il Sud Africa.

Tra i piloti che si sono maggiormente messi in mostra nel 2022 in MotoGP, c’è sicuramente Brad Binder, il quale ha chiuso l’ultimo campionato al sesto posto nella classifica piloti. Il campione del mondo Moto3 2016 e vicecampione Moto2 2019, desidera da anni il ritorno di un GP motociclistico in Sud Africa, ma questa è un’opzione molto complicata.

Brad Binder sulla situazione del Sud Africa: “Il nostro governo non ha nemmeno soldi in questo momento per fornire elettricità alla gente”

La proposta di Brad Binder di disputare un’appuntamento del Motomondiale in Sud Africa ha ricevuto consensi dai fan che vorrebbero rivedere un GP in questo Paese. Kyalami e Welkom sono i tracciati dove si è corso negli ultimi 40 anni, con il primo svolto al Phakisa Freeway sede dal 1999 al 2004 (ricordando nell’ultima edizione lo spettacolare duello tra Rossi e Biaggi), dopodiché è scomparso definitivamente dal calendario dei GP a causa dei continui flop di spettatori nell’ex città della corsa all’oro. Differente il caso di Welkom, sede Motomondiale nel 1983, 1984, 1985 e 1992 e poi del WorldSBK nel 2009 e 2010.

Brad Binder Sud Africa GP
Photo Credit: MotoGP.com

Da allora non si sono più disputare gare a livello mondiale. Nella pausa estiva del 2022, però Brad Binder ha guidato la sua KTM della MotoGP a Kyalami per una promozione nel suo paese d’origine. Al giorno d’oggi, a causa dell’estremo aumento dei costi di trasporto nel 2022, le gare all’estero sono diventate così costose. I nuovi GP in Kazakistan e in India sono stati possibili solo con il sostegno finanziario dei governi e delle autorità turistiche locali. Brad Bonder, in un’intervista rilasciata a Speedweek.com, parla del fatto che il Sud Africa non si può permettere al momento quel budget. Al tutto poi non bisogna dimenticare che in quel Paese il motorsport non é molto influente.

Brad Binder GP Sud Africa
Photo Credit: MotoGP.com

“I costi per gli organizzatori all’estero sono folli, ma mi piacerebbe avere di nuovo un GP del Sud Africa in calendario nel prossimo futuro. Abbiamo Kyalami che è una pista incredibilmente bella, un circuito eccellente, l’infrastruttura non lascia nulla a desiderare, compresi i box e tutto il resto. Sono migliori rispetto alla maggior parte delle attuali piste su cui corriamo. È praticamente pronto per un Gran Premio. Dovresti solo spostare leggermente indietro le pareti in alcuni punti in modo che ci sia abbastanza spazio di caduta in caso di errore, ma il nostro governo non ha nemmeno soldi in questo momento per fornire elettricità alla gente. Finché nel Paese ci sono persone che muoiono di fame, è giusto aspettare del tempo prima che vengano investite somme così ingenti per un GP di motociclistico. Anche se mi piacerebbe fare correre un Gran Premio a Kyalami”. – Brad Binder

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
🎥 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Simone Cervelli

About Post Author