9 Febbraio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

F1 2023: 5 punti su cui concentrarsi per la prossima stagione

F1 2023 cambiamenti
La stagione di F1 2023 è ormai alle porte, piloti e team sono pronti, andiamo a vedere 5 punti su cui concentrarsi per l'anno prossimo

Conclusa la stagione 2022 si inizia a guardare già al futuro per lavorare al campionato che verrà. Tra cambi di pilota, cambi di Team Principal e cambi di gerarchie ci aspetta una stagione di F1 2023 tutta da vivere. Andiamo a vedere quindi che cosa potrà mescolare le carte in tavola l’anno prossimo.

LEGGI: Calendario Gare Sprint F1 2023, Domenicali: “Molto apprezzate dai fan”

1. Un nuovo Team Principal in Ferrari

Dopo una stagione che sembrava essere partita col piede giusto per poi esser rovinata dagli errori, la Ferrari ha deciso di cambiare Team Principal per il 2023. Sarà quindi Fred Vasseur a ereditare il posto lasciato da Mattia Binotto. Così tanti cambi al vertice in pochi anni può sicuramente destabilizzare l’ambiente, ma l’arrivo di Vasseur può portare una ventata di aria fresca in casa Ferrari.

vasseur team principal ferrari F1 2023
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media Center

Sicuramente cambierà molto dal punto di vista strategico, con un piano definito e gerarchie ben designate per vincere il titolo con Leclerc. Il monegasco sarà quindi a tutti gli effetti primo pilota considerati anche i buonissimi rapporti tra lui e Vasseur fin dai tempi dell’Alfa Romeo. Sarà fondamentale anche lo sviluppo della vettura per aggiustare errori che sono costati caro e fare quel passo in più per essere alla pari con la Red Bull. Riuscirà quindi Vasseur a riportare il titolo in Ferrari?

2. Tre nuovi debuttanti in F1

Nella stagione 2023 ci saranno nuovi volti in pista, tre rookie che sono pronti a dimostrare con tutte le loro forze di meritare la F1. Nyck de Vries farà il suo esordio ufficiale con l’AlphaTauri l’anno prossimo, dopo aver sostituito egregiamente in Williams Alex Albon nel GP d’Italia. De Vries sarà quindi il primo pilota di AlphaTauri non proveniente dal Red Bull Junior Program. Una scelta importante da parte della scuderia di Faenza, che punta fortemente sul talento olandese, sperando che si possa mettere in luce il prossimo anno.

wolff pilota red bull
Photo Credit: Williams Racing Twitter

Dopo il caos con l’Alpine, Oscar Piastri ha deciso di cominciare la sua carriera in F1 con la McLaren andando così a creare una coppia giovanissima con Lando Norris. Sarà difficile per l’australiano tenere il passo di Norris, la pressione su di lui dopo il caso con l’Alpine è tanta. Una scommessa quindi di Zak Brown che vuole costruire una scuderia pure in ottica futura. Piastri riuscirà a gestire la pressione nel suo primo anno in F1?

test f1 abu dhabi 2022
Photo Credit: F1 Twitter

Logan Sargeant è un profilo che invece conosciamo poco ed è stato l’ultimo tassello inserito per completare la griglia 2023. Durante la sua giovane carriera ha dimostrato un grande adattamento alle varie monoposto, ma per la F1 deve limare la sua impulsività che gli può costare caro in pista. L’americano, quindi, dovrà dimostrare il suo talento in questa sua nuova avventura e andare oltre i pregiudizi sulla sua nazionalità.

3. Occhio agli asiatici

Dopo due stagioni dove l’incostanza l’ha fatta da padrone, Helmut Marko ha deciso di dare un’altra possibilità a Yuki Tsunoda. Il pilota giapponese non è mai riuscito a far uscire a pieno il gran pilota di prospettiva qual’è. Nel suo terzo anno in F1 quindi Yuki dovrà limare i suoi problemi caratteriali, riordinare le idee e mostrare il suo vero talento.

Zhou F1 2023
Photo Credit: Alfa Romeo Twitter

Non si può invece criticare la prima stagione in F1 di Zhou. Nonostante una macchina certamente non competitiva, il cinese ha dimostrato di avere molte potenzialità nonostante i dubbi di inizio stagione. Ha dovuto affrontare anche alcuni problemi di affidabilità e il grave incidente a Silverstone che non gli hanno permesso di scalare la classifica piloti. Alle sue spalle, tuttavia, c’è lo scalpitante Theo Pourchaire , il promettente secondo classificato in F2 del 2022 che mostra già tante qualità a soli 19 anni.

Zhou e Yuki dovranno quindi disputare una stagione di alto livello per garantirsi un posto in F1 anche nel 2024. Potrebbero essere loro la sorpresa dell’anno prossimo?

4. La nuova Mercedes del 2023

La squadra più attesa per la prossima stagione di F1 è senza dubbio la Mercedes. Dopo un anno non all’altezza, con una macchina mai adatta per la corsa al titolo, le frecce d’argento punteranno in alto nel 2023. L’inizio dello scorso campionato è stato disastroso, con il punto più basso quando Verstappen ha doppiato Hamilton nel GP di Imola.

mercedes F1 2023
Photo Credit: Mercedes F1 Media Site

La dedizione nel lavoro ha portato invece un finale di stagione in netto miglioramento, culminato con la doppietta in Brasile. Dopo le dichiarazioni di George Russell le aspettative si sono alzate sensibilmente sulla scuderia di Brackley. Toto Wolf vuole tornare a dominare in pista ed è intenzionato a regalare a Russell e Hamilton una macchina competitiva adatta a battagliare con Red Bull e Ferrari. Non c’è da stupirsi quindi se la prossima stagione sarà una vera e propria lotta a tre per il titolo. 

5. Una nuova macchina per Alonso e Gasly per la stagione di F1 2023

Fernando Alonso è come il vino, più invecchia e più è buono. All’età di 41 anni riesce ancora a dire la sua in pista dimostrando il suo immenso talento battendo piloti molto più giovani di lui. Il due volte campione del Mondo ha disputato un ottima stagione nonostante i tanti disguidi con il compagno di squadra Ocon e i troppi problemi di affidabilità dell’Alpine. Ora che lo spagnolo è approdato in Aston Martin, può iniziare un’altro capitolo con una squadra che vorrà puntare in alto in futuro con una monoposto in grande sviluppo. Quindi occhio anche a Fernando per l’anno prossimo.

Fernando Alonso F1 2023
Photo Credit: Formula 1 Twitter official account

Dopo un’intera carriera, Pier Gasly abbandona il mondo Red Bull. Approdando in Alpine, il 26enne andrà a comporre una coppia tutta francese con Esteban Ocon. Due piloti giovani con una buona esperienza che potrebbero essere una mina vagante in pista. Gasly, l’anno scorso ha disputato una stagione decisamente sottotono non trovando mai il feeling con la macchina dovuta anche alla grande pressione riversata su di lui. Ha concluso la stagione con un pessimo stato di forma, ma il talento è indiscutibile. La speranza è che possa mostrarlo in pista con la sua nuova macchina nel 2023.

LEGGI: L’odio sui social verso la F1: la gestione della FIA di Ben Sulayem

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Giuseppe Della Spina

About Post Author