9 Febbraio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Inizia la Dakar 2022 di Andrea Schiumarini, completato il primo stage

Andrea Schiumarini Dakar 2022
Andrea Schiumarini e Stefano Sinibaldi concludono il primo stage della Rally Dakar 2022. Ecco com'è andata la prima tappa.

Jeddah Ha’il, questo è il primo Stage, 19 chilometri, che apre i giochi della 44esima Dakar, la terza di Andrea Schiumarini. Il romagnolo DOC ha iniziato al meglio questa prima giornata di “giochi” a bordo del suo fedele Mitsubishi Pajero WRC + dell’R-Team al fianco del navigatore Stefano Sinibaldi. Scopriamo com’è andata.

Dakar 2022, emozioni e sensazioni di Andrea Schiumarini

La Dakar 2022 è ufficialmente partita. La gara di rally raid più famosa e difficile al mondo ha aperto i giochi nel primo giorno del nuovo anno. Un prologo di soli 19 chilometri, che ha comunque valenza in classifica, ha impegnato i piloti su un percorso dal tipico sapore del deserto.

I due membri dell’equipaggio 268 non hanno forzato la presa sul Mitsubishi Pajero, chiedendogli soltanto di arrivare al traguardo del primo stage. È stato quindi adottato un metodo conservativo per giungere alla meta, una sorta di precauzione e presa di confidenza col mezzo e con quelli che possono essere i potenziali rischi delle dune del deserto dalle Mille e una Notte.

La dichiarazione di Andrea Schiumarini dopo la prima prova speciale.

Abbiamo affrontato questo prologo in modalità conservativa, perché per noi era importante capire che
tutto fosse settato nel modo giusto. La macchina ha risposto bene e quindi siamo pronti per la prova di
domani.

Poi, il pilota romagnolo ha parlato delle prime difficoltà affrontate tra le dune del deserto di Jeddah nel primo stage che porta da19km che da Jeddah porta ad Ha’il.

Il percorso è stato affascinante, una bella fotografia di quello che sarà la gara vera e propria. Abbiamo affrontato delle dune importanti, una delle quali di livello due. Le dune L2, infatti sono dune più importanti che richiedono un angolo di attacco più obliquo, e dove la discesa, dopo la cresta, può essere diretta. Sono dune che possono arrivare fino a 20 metri di altezza. C’è stata anche una discesa da una duna tagliata di circa 500 metri che grazie alla forte pendenza è stata molto emozionante. Oltre la sabbia abbiamo incontrato tanti sassi nascosti che richiedono sempre molta attenzione. Con questa prima giornata di gara abbiamo visto quali sono le principali difficoltà di questo territorio ed abbiamo avuto il primo assaggio di quello che sarà la Dakar.

Come seguire la Dakar di Andrea Schiumarini

Per assistere e seguire la Dakar di Andrea Schiumarini, Stefano Sinibaldi e tutto l’R-Team sarà possibile scaricare l’app per smartphone Dakar Rally (link Android e iOS) inserendo il numero di vettura (il 268) e potrete controllare passo per passo la loro avventura dakariana.

Inoltre, ogni martedì alle ore 19.00 si parlerà della Dakar di Andrea anche nella trasmissione Team Radio – Radiabo, condotta da Claudio Fargione e Yuri Barberi, imolesi e commissari di percorso della Pit Lane dell’Enzo e Dino Ferrari.
La trasmissione sarà visibile anche sulla pagina Facebook 1000Cuori – Motor Valley.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Raffaello Caruso

About Post Author