Andrea Stella non nasconde la delusione per la mancata vittoria in Canada, ma guarda avanti, mantenendo l'obbiettivo di battere Red Bull.

Andrea Stella parla della mancata vittoria a Montreal, non nascondendo un pizzico di delusione. Nonostante ciò, la P2 di Lando Norris è un ottimo risultato, segnale che dimostra che la McLaren può lottare per vincere.

Delusione per la mancata vittoria, ma Stella guarda avanti

La mancata vittoria della McLaren in Canada è stata una delusione per Lando Norris e Andrea Stella, comunque soddisfatto dei risultati complessivi del weekend. Negli ultimi Gran Premi, la monoposto papaya sembra addirittura quella più veloce in pista a discapito della Red Bull, più in difficoltà in determinati circuiti. Oltre alla vittoria di Miami, sia Imola che Canada si sono rivelate opportunità mancate per McLaren, dove Max Verstappen, solo grazie al suo talento e freddezza, è riuscito ad emergere.

L’ultimo appuntamento, a Montreal, è quello che ha più lasciato l’amaro in bocca. Nella prima parte di gara, la McLaren si è concentrata sulla gestione gomme, per poi far spingere Lando Norris che, con gran ritmo, ha raggiunto in breve tempo il duo di testa, prendendo il comando. La monoposto del team di Woking ha dimostrato un’ottima adattabilità alle caratteristiche del circuito canadese, oltre che confermare la sua velocità sul bagnato. Tuttavia, proprio le condizioni meteo, hanno messo in difficoltà McLaren che, con la Safety Car, non ha prontamente richiamato Norris ai box. Le tempistiche sarebbe state comunque tiratissime, essendo il pilota britannico alla staccata dell’ultima curva e, se fosse entrato di sua iniziativa, avrebbe probabilmente trovato i meccanici impreparati.

Stella delusione mancata vittoria
Photo Credit: McLaren F1 X

L’errore, a questo punto, è stato non concordare dal principio cosa fare in occasione di SC, dato che la vettura di Sargeant si trovava in una punto che necessitava dell’ingresso della vettura di sicurezza. Un’occasione mancata che, probabilmente, avrebbe consentito a Norris di rimanere in testa e vincere la gara, come constatato anche da Andrea Stella, come riporta Motorsport.com:

Questa piccola delusione per una vittoria che oggi era possibile dimostra quanto la squadra abbia fatto progressi. Ora siamo regolarmente in lotta per il podio e, a volte, anche per la vittoria. Tuttavia, vedo molti aspetti positivi. Ad esempio, la squadra è stata costantemente competitiva, nonostante le variazioni della pista e delle condizioni, un risultato che non si può mai dare per scontato. Ogni weekend di gara dobbiamo conquistare qualcosa, indipendentemente dal passato. L‘obiettivo finale è rendere la macchina un po’ più veloce, così da poter puntare alla vittoria indipendentemente dalle condizioni della pista o dalle caratteristiche del tracciato” – Andrea Stella.

La prossima tappa, a Barcellona, dove Red Bull è favorita, sarà un’ulteriore terreno di prova per McLaren, che proverà, ancora una volta, ad insidiare Verstappen e vincere.

LEGGI: “Power unit Leclerc, Vasseur: “Problemi non al motore, bensì ai suoi controlli”

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🖥 Google News, per rimanere aggiornato sulle news direttamente dal tuo discovery.

Alessandra Mottadelli

About Post Author