Indagine Wolff Fia
Indagine su Toto e Susie Wolff archiviata dalla FIA come dichiarato in un comunicato ufficiale rilasciato sui propri canali.

La FIA fa un clamoroso dietrofront e ritira le accuse avanzate su Toto e Susie Wolff archiviando l’indagine che era in corso sulla coppia del motorsport che è rimasta sulla bocca di tutti negli ultimi giorni. Di seguito rilasciamo il comunicato ufficiale diramato dalla FIA in merito alla questione.

FIA alza bandiera bianca: chiusa l’indagine su Toto e Susie Wolff

Sono bastate 48 ore e poco più per chiudere definitivamente il “Caso Wolff” che lo scorso 5 dicembre ha gettato Liberty Media, FIA e Formula 1 in una vera e propria bufera mediatica. La Federazione Internazionale ha rilasciato una dichiarazione ai media annunciando che il Dipartimento di Conformità sarebbe stato incaricato di esaminare eventuali divulgazioni di informazioni riservate tra un membro della FOM e un dirigente di un team di Formula 1. Questa decisione è stata presa in seguito a speculazioni circolate nei media.

wolff gp giappone
Photo Credit: Mercedes-AMG X

I protagonisti chiave di questa vicenda sono stati identificati senza ombra di dubbio come Toto Wolff, capo della Mercedes, e Susie Wolff, managing director della F1 Academy, come rivelato dalle indiscrezioni apparse qualche giorno prima sulla testata esperta del settore F1 Business Magazine. Subito dopo l’annuncio della FIA, le squadre di Formula 1 hanno criticato aspramente l’organizzazione, con i 9 rivali della Mercedes che hanno sottolineato di non aver mai sollevato la questione. La Mercedes e la FOM, a loro volta, si sono mostrate non poco cordiali per aver appreso della decisione della Federazione tramite i media anziché attraverso canali ufficiali.

donne nel motorsport
Photo Credit: Susie Wolff Twitter

A distanza di due giorni, la FIA ha fatto marcia indietro ufficialmente: non verrà condotta alcuna indagine, e la Federazione afferma di non avere alcuna preoccupazione riguardo a un potenziale conflitto d’interessi nella casa Wolff. Tuttavia, questo episodio ha sollevato dubbi e critiche sulla gestione della situazione da parte della FIA, evidenziando ulteriormente le tensioni nella già delicata relazione tra Liberty Media e la Federazione Internazionale dell’Automobile, gettando così una luce negativa sull’immagine complessiva della Formula 1.

Il comunicato ufficiale rilasciato dalla FIA

“Dopo aver esaminato il Codice di Condotta e la Politica sui Conflitti di Interesse della FOM e aver confermato l’esistenza di adeguate misure di protezione per mitigare ogni potenziale conflitto, la FIA è convita che il sistema di gestione della conformità della FOM sia sufficientemente solido da impedire qualsiasi divulgazione non autorizzata di informazioni riservate. La FIA può confermare che non ci sono indagini in corso che coinvolgano alcun individuo né in termini etici né in termini disciplinari. In quanto ente regolatore, la FIA ha il dovere di preservare l’integrità del motorsport. La FIA ribadisce il suo impegno per l’integrità e la correttezza”.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🖥 Google News, per rimanere aggiornato sulle news direttamente dal tuo discovery.

Raffaello Caruso

About Post Author