8 Febbraio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Mario Andretti Presidente della Repubblica? Sbuca il suo nome al Quirinale

Andretti Ferrari 2023

Mario Andretti - Photo Credit: MarioAndrettiOfficialTwitterAccount

Mario Andretti, ottiene un voto durante le votazioni per l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica in Italia.

Il pilota italo-americano, Mario Andretti, ottiene un voto durante le votazioni per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica in Italia. Il suo nome si aggiunge a quello di altri illustri atleti.

Mario Andretti da pilota a Presidente

In questi giorni in Italia, dal 24 gennaio, si stanno svolgendo le elezioni per il nuovo Presidente della Repubblica Italiana. Mancini, Altobelli, Dino Zoff ecc sono solo alcuni dei singolari nomi emersi durante gli scrutini per le elezioni del 13° Presidente della Repubblica italiana. Ieri, al termine della quinta votazione, Mario Andretti si è unito agli atleti del panorama calcistico italiano, il cui nome è stato articolato da Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati.

Il singolare episodio è avvenuto al termine della quinta votazione che ha certificato un’altra fumata nera nell’elezione del successore di Sergio Mattarella. Il pilota italiano naturalizzato americano si aggiunge quindi all’elenco dei nomi di atleti e sportivi emersi durante le elezioni per il nuovo Capo dello Stato.

Andretti, nato nel 1940 a Montona, nell’allora provincia di Pola, all’epoca italiana, gode della doppia cittadinanza, italiana e americana. Mario si è trasferito con la famiglia negli Stati Uniti quando era ancora un ragazzo, coltivando fin dai primi anni la passione per il motorsport. Dopo il debutto nella serie americana, il pilota italo-americano si fa notare nella seconda metà degli anni ’60, quando partecipa alla 24 di Le Mans e debutta alla Nascar, dove vincerà la 500 miglia di Daytona.

I risultati gli permetteranno di raggiungere la Formula 1, dove debutterà nel GP degli Stati Uniti nel 1968 a bordo della Lotus. Dopo il passaggio in Ferrari, dove correrà alcune gare delle stagioni 1971 e 1972. Dopo un anno sabbatico, il pilota tornerà al Circus sulla monoposto Ford del team Parnelli, prima di fare il suo ritorno sulla Lotus con la quale vincerà il titolo mondiale nel 1978.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Mara Romano

About Post Author