28 Gennaio 2023

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Indagine GP Abu Dhabi: accordo tra Mercedes e FIA dietro al ritiro dell’appello?

Continua il della FIA in merito all'indagine aperta su quanto accaduto nel GP di Abu Dhabi; giungono invece voci su un possibile accordo.

Ad un mese esatto dalla vittoria del primo titolo iridato di Max Verstappen, nulla ancora sembra essere cambiato; continuano infatti i due grandi silenzi di questa pausa tra un mondiale e l’altro. Da una parte Lewis Hamilton non ha ancora rotto il suo silenzio stampa, iniziato al termine della cerimonia del podio di Yas Marina; dall’altra invece, la FIA non ha ancora fatto trapelare nulla riguardo l’indagine annunciata su quanto accaduto nel GP di Abu Dhabi. Dall’Inghilterra arrivano però voci su un possibile accordo tra la Federazione e la Mercedes.

Indagine GP Abu Dhabi: continua il silenzio della FIA

La pausa invernale tra la vecchia e la nuova F1 non sembra aver portato ancora ad un punto di accordo dopo quanto successo nel finale di stagione 2021. Il silenzio del sette volte iridato inglese continua, così come quello della FIA, forse più grave rispetto alla protesta silenziosa di Sir Lewis Hamilton. L’indagine sul GP di Abu Dhabi annunciata dalla Federazione non sembra infatti aver prodotto risultati, motivo per cui i possibili cambiamenti annunciati alla vigilia del Gala di fine stagione restano ancora sconosciuti.

La vicenda che ha chiuso la lotta mondiale resta però ancora al centro dell’attenzione, soprattutto per quanto riguarda sia il futuro del numero 44 di Brackley che quello della stessa F1. Il silenzio di Hamilton sembra infatti destinato a durare fino ad un ipotetico comunicato della FIA inerente all’indagine aperta sulle vicende del GP di Abu Dhabi. Comunicazione su cui ancora non sembrano esserci dei risvolti.

FIA 2021 annus horribilis
Michael Masi – Photo Credit: FIA Official Twitter Account

Dall’Inghilterra intanto arrivano altre voci; secondo quanto riportato dalla BBC, dietro al ritiro dell’appello che Mercedes aveva minacciato di presentare, ci sono infatti ragioni diverse da ciò che l’indagine FIA porterà alla luce. Il team di Brackley avrebbe infatti chiesto alla Federazione due teste in particolare, ovvero quella del direttore di gara Masi e del responsabile tecnico Tombazis. La voce è stata smentita da Mercedes, ma il malcontento generato da Masi non lo mette certo in una buona posizione per il futuro.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.

Chiara Zambelli

About Post Author